Gioca in Arte

GIOCA IN ARTE è il settore ludico-creativo di Cascina Margherita, specializzato in attività artistiche a mediazione affettiva. E’ nato per rispondere alle esigenze del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, ma son stati riconosciuti l’interesse e la validità anche nell’ambito della diversabilità e del disagio.
Di seguito sono elencate alcune delle proposte attivabili presso asili nido, scuole dell’infanzia e scuole primarie. Su richiesta sono disponibili anche progetti personalizzati per occasioni diverse, come feste, inaugurazioni, fiere.
Il denominatore comune di ogni laboratorio e dei conduttori è il presupposto teorico che affonda le sue radici nell’ambito di quella pedagogia e psicologia che recupera alcuni aspetti fondamentali della vita umana. In particolare l’attenzione al recupero della relazione duale e grippale, il rispetto dei tempi personali e altrui. Ultimo, ma non in ordine d’importanza, l’intervento  dell’adulto  come  semplice  sostegno  alla  creatività  e  alle  possibilità  reali  dei partecipanti.
Ogni laboratorio è importante non per ciò che viene realizzato (se è esteticamente gradevole o meno),  ma per il processo che si attiva durante lo svolgimento a prescindere dal risultato.
Ciò che ha arricchito i partecipanti ritornerà in termini di autostima, capacità relazionali, autocontrollo, educazione poiché fino all’adolescenza è una forzatura imporre spettacoli, recite o mostre ai bambini/ragazzi.

“TEATRO SONORO. Il gioco dei rumori e dei suoni”
OBIETTIVI:  Scopo  di  questo  laboratorio  teatrale  è  la  scoperta  dei  suoni  e  dei  rumori  che continuamente ci circondano e di come questi possono essere utilizzati per raccontare teatralmente delle storie. Si arriverà alla creazione di suoni e rumori con oggetti comuni e con l’utilizzo del corpo e della voce, il che porterà alla scoperta delle opportunità che tutto questo offre per giocare e per esprimere se stessi.
DESTINATARI:  bambini dai 18 mesi ai 6 anni. La partecipazione delle famiglie è possibile e gradita.

“OGNUNO HA LA SUA MAMMA, OGNUNO HA IL SUO BAMBINO. Laboratorio per la crescita felice”
OBIETTIVI: trasmettere informazioni sulla fisiologia delle fasi di vita del bambino – Sviluppare la riflessione pedagogica  – Sviluppare fiducia nel genitore e nel bambino – Sensibilizzare i genitori sulle nuove teorie di puericultura, pedagogia e psicologia infantile.
DESTINATARI: mamme e papa con bambini da 1 a 5 anni (massimo 6 coppie a ciclo)

“ANIMAndo UNA FIABA”
OBIETTIVI: Attivazione della fantasia e creatività – Conoscenza di se e dell’altro – Conoscenza della cultura umana  – Sviluppo della fiducia in sé e nell’altro – Immedesimazione in ruoli positivi e negativi – Sperimentazione sensoriale in ambiente protetto.
DESTINATARI: rivolto a bambini dai 5 ai 10 anni.

“ENTRIAMO NELLE NOSTRE FAVOLE”
Partendo ogni incontro da una piccola fiaba proposta dalla conduttrice o creata dai bambini, si entrerà nel mondo del teatro che si animerà con loro, dove potranno giocare e fare con tutti gli elementi che consentono la nascita di uno spettacolo teatrale: dai suoni e le luci ai costumi, da canovacci e copioni a semplici scenografie, fino ad arrivare alla realizzazione di un piccolo spettacolo prodotto interamente dai bambini, secondo i loro interessi, le loro capacità e i loro desideri.  Alla fine del percorso i bambini daranno quindi vita ad una storia creata da loro, curandone anche gli aspetti “tecnici”.
DESTINATARI: bambini della scuola dell’infanzia e dei primi tre anni della scuola primaria.

“CON ≠ DIVIDO”
FINALITA’: riconoscere e condividere attraverso il mezzo teatrale parti di sé e dell’altro. In questa società che tende a spersonalizzare e globalizzare, trovano legittimazione uno  spazio e un tempo a misura di bambino, strumenti adatti alla loro comprensione e semplici modi di essere e stare.
OBIETTIVI: Sviluppare la concentrazione – Sviluppare l’autostima – Sviluppare la fiducia in sé e nell’altro – Sviluppare la consapevolezza – Sviluppare la socializzazione positiva.
DESTINATARI: il laboratorio si rivolge a bambini dell’ultimo anno scuola materna e dei primi tre anni della scuola primaria.

“TABLEAUX VIVANTS”
Il progetto vuole accompagnare gli alunni alla scoperta, la conoscenza e valorizzazione di  alcune tra le opere d’ arte più rappresentative del patrimonio artistico-culturale di Torino e Provincia, attraverso una lettura inusuale del testo artistico cioè la sua rappresentazione teatrale nota come “tableaux vivants”.
FINALITA’:  sia l’azione pittorica che quella teatrale sono finalizzate a fornire importanti strumenti per comprendere e decodificare la storia. Lo spazio scenico unisce la grande storia con la storia personale rafforzando l’identità  personale per prendere coscienza degli eventi e  delle trasformazioni storiche.
Analizzando il legame tra eventi e immagini del  passato si propone una riflessione sul presente.
DESTINATARI:  alunni delle classi IV e V della scuola primaria.

I seguenti laboratori sono rivolti a bambini, famiglie e adulti ed è possibile organizzarli in occasioni ed ambienti diversi:

“BUFFOBAMBOLE E STRANIMOSTRI”
Rivolto ai bambini di tutte le età e alle loro famiglie, questo laboratorio della durata di due-tre ore è finalizzato alla realizzazione di bambole, mostri e strumenti musicali con materiale di recupero e alla eventuale creazione e rappresentazione di piccole storie.
OBIETTIVI: permettere ai bambini e alle loro famiglie di trascorrere del tempo “creativo” con altre famiglie, rivalutando il piacere di giocare insieme e di scambiarsi saperi, scoprendo inoltre che le cose che ci circondano nelle nostre case e sul punto di esser gettate via possono rianimarsi trasformandosi in qualcosa di diverso e divertente.

“UNA STORIA A ME, UN GIOCO A TE”
Ci si incontra, tra grandi e piccini, e si comincia a raccontare qualcosa ricordando tempi lontani o pescando da esperienze vicine, per realizzare,  alla fine, qualcosa di… teatrale! Questo per riscoprire il piacere di stare insieme, di ricordare, di condividere, per uscire di casa e stare con altre persone trascorrendo un piacevole pomeriggio o una rilassante serata, come si faceva una volta, con in più un tocco teatrale! Altro obiettivo è favorire l’integrazione e l’intercultura.

Il progetto seguente è rivolto ai ragazzi dai 15 anni agli adulti di qualsiasi età:

“GIOCO E TEATRO. Non si è mai troppo grandi per giocare”
Attraverso il teatro cosa potremmo fare? Scoprire lati di noi stessi un po’ nascosti, affrontare la timidezza e allontanarla con… una bella spinta!
Potremmo… trovare il coraggio di parlare davanti agli altri con una bella voce decisa, anche se non conosciamo nessuno… Potremmo trasformarci in qualunque cosa e arrivare ovunque!
E se provassimo ad arrivare a tutto questo giocando?
Potremmo allontanare stress e pensieri per un po’, potremmo divertirci insieme agli altri e… scoprire che giocare fa star bene! Potremmo ricordarci che è bello tornare bambini anche solo per qualche ora ed utilizzare liberamente la fantasia. Non si è mai troppo grandi per giocare!

Per informazioni: Rosalba  cell. 338.58.18.511 e Daniela (Ela)  cell. 347.83.29.123

Resta sempre aggiornato sulle nostre iniziative.. consulta la sezione NOVITA’

Leave a Comment

Your email address will not be published.